Browsing Tag

mozzarella

fiori zucca ripieni
Antipasti & Spuntini, Secondi

Fiori Zucca Ripieni

Aspetto la primavera per i fiori di zucca ripieni. Quale ripieno preferite? Onestamente a me piacciono sia alla romana, sia fritti, sia ripieni di carne, sia ripieni di mozzarella. L’importante che siano freschi, profumati e saporiti. Per preparare i fiori di zucca ripieni bisogna seguire diverse accortezze. La ricetta è insidiosa ed io sono rimasta imprigionata negli errori più volte. Prima regola. I fiori vanno comprati e mangiati. Continue Reading

gnocchi_pizza
Primi

Gnocchi Pizza

Oggi gnocchi. L’ultima volta che ho provato a fare gli gnocchi è venuto un pallone appiccicoso ingestibile. Ricordo il disappunto e la delusione per avere buttato via ingredienti freschi ma difficilmente riutilizzabili. Mi sono ritrovata in una nuvola di farina e patate attaccate ovunque e mi sono bloccata. Non ho avuto più coraggio per mesi. Eppure come tutte le cose lasciate a metà una parte di me aveva voglia di affrontare di nuovo lo scoglio e superarlo. Questa volta ci sono riuscita. Le patate devono essere farinose. 

Ingredienti:

  • 1 kg patate farinose
  • 1 uovo (facolativo)
  • 200 gr farina
  • sale

Lessate le patate senza sbucciarle. Sgocciolatele, pelatele ancora calde e passatele allo schiacciapatate. Amalgamate il ricavato con la farina, l’uovo intero sbattuto e un pizzico di sale. Impastate velocemente formando un composto sodo. Prendendone poco alla volta formate dei piccoli filoncini, tagliateli in tanti pezzetti della lunghezza di circa 2 centimetri e fateli scivolare sulla grattugia dal basso verso l’alto premendoli leggermente. Lo gnocco acquisterà così la caratteristica lavorazione utile a far aderire nel modo migliore il sugo alla superficie. Lessateli un minuto in acqua salata.

Per il condimento:

  • 200 gr pomodorini pachino
  • origano
  • mezza cipolla
  • mozzarella fior di latte
  • olio qb
  • basilico

Tagliate la cipolla e fatela soffriggere con un filo d’olio. Nel mentre tagliate i pomodorini a metà dopo averli lavati e asciugati. Aggiungeteli al soffritto e salate. Cuocete il sugo a fiamma dolce. A cottura ultimata unite la mozzarella, l’origano e abbondante basilico. Sa di pizza ma sono gnocchi.

 

bresaola
Carne, Secondi

Bresaola rucola e grana e non solo

Finalmente il sole è alto e sembra bruciare. Finalmente posso pranzare all’aria aperta e finalmente posso mettermi a maniche corte. Sarà banale parlare del tempo ma non sono la prima persona che subisce sbalzi di umore a seconda che sia nuvolo o assolato. Ed oggi che il cielo è di nuovo grigio e mi sembra ottobre rimpiango il sole alto di ieri. Comunque mentre stavo pensando di buttarmi sulla sdraio e strisce in terrazzo mangiando un toast e bevendo una coca-cola dalla lattina mi chiama mia madre dicendo che mi manda a pranzo marito e fratello perché lei  è in sciopero della cucina. Il mio sogno del toast si infrange e mi devo inventare un pranzo rapido per la famiglia affamata. Cosa c’è di meglio di una “piattata” di verdure di stagione?

Ingredienti (per 4 persone):

  • 200 gr bresaola
  • grana a scaglie
  • rucola 
  • agretti
  • pomodorini 
  • asparagi
  • mozzarella
  • olio
  • sale
  • pepe
  • limone

Per prima cosa pulite le verdure e mettete a bollire gli asparagi in acqua abbondante salata con le punte all’insù. La cottura dipende dalla grandezza (dai 7 minuti in su). Scottate gli agretti. Tagliate i pomodorini e costruite il piatto unico. Stendete la bresaola, cospargete di limone, coprite con rucola e pioggia di grana. Sull’altro lato del piatto stendere gli asparagi, la mozzarella, gli agretti, il pomodoro e condite a piacere. Serve altro?

insalata-allegra
Primi

Insalata allegra con salsa dressing home made

Io non mi fido di chi sostiene che l’insalata sia il suo piatto preferito. L’insalata fa bene, è ricca di acqua, vitamine, poco calorica e via dicendo ma non mi dite che è squisita perché avete le papille gustative mal tarate . Ricordo un vecchio amico che chiamava la lattuga “carta verde” ed io non riuscivo a dargli torto. Io l’insalata la compro e la mangio ma la camuffo. Possiamo dire che utilizzo l’insalata come base e poi ci costruisco i sapori intorno creando quella che io chiamo “insalata allegra”.  In genere ci metto dentro tantissimi ingredienti in base alla disponibilità stagionale e del frigorifero e devo dire che se c’ è una cosa che non muore mai nel mio frigo sono le carote.. rimangono dure e brillanti come se mi stessero sfidando all’uso continuamente rimandato. Per l’insalata di oggi ho preparato anche la salsa dressing che ha un sapore più sano e delicato di quelle industrializzata.

Ecco la lista degli ingredienti (dosi a piacere):

  • insalata mista
  • carote
  • ravanelli
  • germogli soia
  • zucchine
  • tonno
  • mozzarella
  • menta
  • pepe
  • sale

Per la salsa dressing allo Yogurt:

  • 1 cucchiaino di senape
  • 4 cucchiai di yogurt al naturale
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 4 cucchiai di olio di colza
  • mazzetto prezzemolo
  • sale pepe

Mescolate la senape con lo yogurt, il succo di limone e l’olio. Schiacciate lo spicchio d’aglio e unite. Tritate finemente il prezzemolo e incorporate. Aggiustate di sale e pepe. Se la salsa risulta troppo densa, allungatela con un po’ d’acqua.