Browsing Tag

basilico

pomodoro e basilico
Primi

Conserva di Pomodori

Pomodori crudi allontanatevi subito. Provo disagio quando vedo qualcuno addentare un pomodoro crudo intero. Il sapore del pomodoro crudo mi ricorda il sangue e la buccia mi infastidisce. Sono una di quelle che ordina la caprese e sposta i pomodori, ordina la bruschetta perchè il pomodoro è condito e camuffato dal pane. Del pomodoro accetto solo il suo sugo ma mi raccomando senza la buccia sempre. Il pomodoro nudo e crudo lo trovo immangiabile. Avanti alla passata di pomodoro, alla pomarola, alla conserva di pomodoro purché sia cotto e senza bucce.  Continue Reading

Pomodori Ripieni
Secondi

Pomodori ripieni

Voglia folle voglia di freschezza. Sarà perché pare Luglio anziché Maggio e ringrazio Dio per avermi regalato questi 30° anomali sopra i miei 15 Kg di lievitazione naturale. Ora io dico. L’anno scorso fino a Luglio siamo andati in spiaggia col K-way e quest’anno che mi muovo come un bradipo e respiro come un Carlino l’estate è arrivata in largo anticipo. Lo so che voi siete felici ma io no. Conseguenza irreversibile di questa condizione sarà la mancata accensione di forni e dei fornelli da parte mia fino a quando il termometro non scenderà. Continue Reading

peperonata
Secondi

Peperonata e pistacchi

Peperonata unta per definizione. Una peperonata che non luccica non è una vera peperonata. Ogni volta che penso alla peperonata mi viene mente il mal di stomaco. L’associazione non è delle migliori ma il pensiero nasce dalla difficoltà della digestione. Togliendo la buccia si può alleviare la pena, ma io oggi non ne avevo voglia. Se voi siete pazienti e volete togliere la buccia esistono svariati metodi. Personalmente metto i peperoni direttamente sulla fiamma e ogni 2 minuti li ruoto; quando si sono anneriti su ogni lato si passano sotto l’acqua e si sfila la buccia. A questo punto sono pronti per essere cucinati. Continue Reading

mezzelune00
Antipasti & Spuntini, Persone

Mezzelune vegetariane

La mia zia ha un nome particolare come del resto tutti gli altri componenti della mia famiglia. Mia zia, la terzogenita sorella di mio padre, si chiama Corinna, detta Ninna ed è una grande cuoca. Non ha un ristorante, non ha un catering ma è una grande cuoca. Ha fantasia, pazienza e passione. Mi piace pensare che abbia ereditato l’amore per i fornelli da sua madre, nonché mia nonna, e che anche io in qualche modo stia cercando di seguire le loro tracce. Spero di esserne all’altezza, un giorno. Mia zia è una di quelle persone che riesce a creare un piatto dalle foglie delle carote mentre io le compro senza foglie direttamente. Mia zia stupisce sempre tutti coi suoi piatti ed io ho deciso di imitare le ricette che mi passa per allenare la fantasia e migliorare grazie ai suoi consigli. Così oggi, seguendo passo passo la sua ricetta, ho preparato le Mezzelune ripiene di verdure. Riporto la ricetta così come lei me l’ha scritta.

La prima cosa da fare è preparare la Pasta Brisee:

  • 200 gr. farina bianca
  • 100 gr. burro
  • 50 gr acqua fredda

Realizza con la pasta Brisé dei  dischi grandi come un piattino da the.

mezzelune01

In una padella larga metti, in un velo d’olio, ad appassire dolcemente un 50gr.di prezzemolo unitamente ad un cipolla di Tropea tritata, dopo un poco aggiungi circa 100gr. di lattuga fresca sminuzzata con il coltello e tanti pomodorini datterino aperti in due (sono nella foto ,così vedi la qualità ),un poco di peperoncino, un poco di origano ed una manciata di capperi ben dissalati. Sala Leggermente in modo che la verdura tiri fuori la sua acqua e sfuma con un poco di vino bianco. Cuoci per circa 15 minuti, i pomodori devono restare saldi (è importante!)

mezzelune03

Prendi i dischi, metti in ognuno un poco del composto e coprilo con due o tre foglie di basilico fresco, chiudili e sigilla i bordi con i rebbi di una forchetta. Metti la carta da forno in una teglia, appoggiaci i le mezzelune, salale un poco e poni in forno preriscaldato a circa 200° per circa 20 minuti.