polpette
Carne, Secondi

Polpette al latte

Ci sono io e ci sono le polpette. Se c’è anche il purè di patate posso anche morire oggi. Servitele come volete: fritte, al forno, a vapore ripiene di carne, pesce o verdura se passerò lì intorno ne mangerò come se ci fosse la carestia. Non chiedetemi di fermarmi perché sarei più brava a smettere di fumare. E voi, per cosa andate pazzi?  Dicono che le donne vanno matte per le scarpe ma io continuo a preferire le polpette. Ricordo ancora una breve parentesi vegetariana della mia vita in cui in vacanza con le mie amiche la notte continuavo a sognarmi le polpette fritte ; da lì a poco abbandonai i principi animalisti per catapultarmi ad abbracciare il cartone unto delle polpette a base di aglio e carne troneggianti in rosticceria. Le versioni per preparare le polpette sono infinite e la ricetta che ho preparato oggi è gustosa ma salvaguarda la linea. Nel dettaglio si cuociono le polpette nel latte preparando l’impasto con pochi ingredienti in modo da guadagnare tempo e un pò perchè questa varietà è Light. Se avete il Bimby potete cuocerle a vapore nel varoma per 25 minuti altrimenti sui fornelli in 10 minuti sono pronte. Mi raccomando assicuratevi di avere abbastanza pane da affondare nel sugo. Sono perfette accompagnate con pisellini al prosciutto o il purè che personalmente metterei come patrimonio dell’Unesco.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr vitello macinato (fate macinare due volte la carne dal macellaio)
  • 2 uova
  • noce moscata qb
  • 250 ml latte
  • 40 gr parmigiano
  • 100 gr ricotta vaccina
  • pepe qb
  • sale qb
  • farina qb
  • olio qb
  • qualche rametto di salvia

Prendete una ciotola e mettete il macinato. Rompete le uova e aggiungetele al macinato. Mescolate con le mani. Aggiungete il parmigiano, la ricotta, il sale il pepe e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Con le mani formate delle piccole polpettine e infarinatele. Mettete da parte. In una padella dal fondo largo versate un filo d’olio, la salvia e mettete le polpette a fuoco medio. Bagnate con il latte e fate dorare su entrambi  i lati per qualche minuto. Abbassare la fiamma e ultimare la cottura.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply Keisha 8 luglio 2016 at 7:47

    Wow! Great thniinkg! JK

  • Reply http://netarchive.site/blogstar.hu 14 ottobre 2016 at 2:39

    dduckYou have a right to your opinion. It may be wrong; Wall Street mat be wicked, but they can see a cliff just like we all should be able to.

  • Reply berechnung versicherung fahranfänger 2 febbraio 2017 at 17:18

    Sikorski ma problem nie tylko z dyplomacjÄ… ale i z logikÄ….JakiÅ› “haker” wÅ‚amaÅ‚ siÄ™ – gdzie? Po tym co mówiÄ… Rosjanie to chyba jedynie do telefonu gen. Parulskiego, bo tylko jego wersji jak dotÄ…d nie znamy.No wÅ‚aÅ›nie, a ciekwe co pan generaÅ‚ ma do powiedzenia w tej sprawie.Czy byÅ‚ przy sekcji Prezydenta? Czy widziaÅ‚ kto fotografuje? Czy sam fotografowaÅ‚?

  • Leave a Reply