zuppa_moscaridni
Primi

Zuppa di Moscardini

 

Sapete come si chiamano in dialetto? ”Furbo” e “Furbetto”! Simili al polpo, sono distinguibili da quest’ultimo in quanto hanno una una testa più piccola del corpo con occhi sporgenti. Sapete la stagionalità di pesca? A febbraio proprio non è la stagione giusta però io mi sono fatta conquistare in pescheria. La stagione ottimale per il moscardino va da settembre a dicembre. Vive nei fondali sabbiosi ad una profondità di circa 10-30 metri e ne esistono diversi generi. Io oggi ho dovuto pulire quello bianco e vi assicuro che fa abbastanza schifo. Una volta pulito il gioco è fatto.

INGREDIENTI  (per 2 persone):

  • 300 g di moscardini
  • 1 pomodoro maturo
  • passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo, 2
  • fette di pane casereccio
  • sale

Pulire i moscardini,eliminando becco, occhi e pelle. Lavarli bene ed asciugarli. Versare due cucchiai di olio in un tegame e soffriggere il pomodorino a pezzi, l’aglio e la cipolla tritata. Aggiungere i moscardini, sfumarli con il vino bianco e farli insaporire per qualche minuto. Aggiustare di sale e di peperoncino, coprire con un coperchio e portare a cottura, aggiungendo la passata di pomodoro. Cuocete per 20 minuti. Appena prima di spegnere, unire un trito di prezzemolo. Mettere in ogni scodella 2 fette di pane casereccio, tagliato a dadini, e coprire con la zuppa di moscardini, ben calda.

NOTA: In pescheria io ho trovato solo il moscardino bianco e vi dico subito che più piccolo lo tagliate più morbido diventa durante la cottura ma vi assicuro che vorrò rifare la ricetta con i moscardini piccoli e scuri non appena sarà la stagione giusta perchè vi ammetto che quello bianco non mi ha fatto impazzire.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply