pesto_dap
Primi

Trofie al Pesto

Chi non conosce il pesto alzi la mano? Sento discutere spesso gli amici su quale sia il miglior pesto venduto al supermercato: quello con l’aglio, senza aglio, marca top, marca x o y. Poi vado a cena da un’amica e sfodera un pesto dolcissimo e saporito ed io, ormai condizionata dai discorsi degli amici, le chiedo dove l’abbia comprato. Lei mi guarda stranita e mi dice che l’ha fatto lei. Appassionata dalla crema di basilico discutiamo a lungo. Il basilico è molto delicato: se lo lavi e non lo metti nel ghiaccio annerisce. Se non hai un mortaio e pestello ma decidi di frullarlo devi mettere le lame in frigo per qualche ora e utilizzare la velocità minima. Fermare e ripartire. Piano piano sennò si ossida e annerisce! Se non togli l’anima all’aglio ti rimane in bocca per 2 vite. Se l’olio non è delicato pizzica la gola. Se il basilico non è di Prà nemmeno a parlare di pesto, se il formaggio non è Grana o Reggiano lascia perdere. Insomma se vuoi fare un buon Pesto alla Genovese devi utilizzare ingredienti di pregio sennò viene un troiaio.

Ingredienti per condire 600 gr di pasta

  • 50 gr di foglie di basilico lavate e asciugate
  • mezzo bicchiere di olio di oliva
  • 6 cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di pecorino
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 pizzico abbondante di sale grosso

Unire tutti gli ingredienti tranne i formaggi grattugiati e azionare il frullatore. Quando avrete ottenuto una crema, aggiungere i formaggi grattugiati. Frullare per qualche altro secondo.Versare il pesto ottenuto in una tazza. Se non viene consumato subito, pressarlo leggermente con un cucchiaio e aggiungere dell’olio sulla superficie, in modo da farlo mantenere in frigo. Bollire l’acqua,salare e immergete le trofie per 3 minuti. Condite con il pesto fresco e ancora formaggio se vi piace.

pasta_pesto

Previous Post Next Post

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply Carlo 6 dicembre 2014 at 6:41

    Condivido tutto, un consiglio da un ligure, se vuoi conservare il pesto in frigo per più giorni lo puoi fare senza formaggio, così non inacidisce, aggiungendolo poi quando lo usi.

    • Tilvia
      Reply Tilvia 30 gennaio 2015 at 16:01

      grazie mille! lo farò!

      • Reply Jacalyn 11 ottobre 2016 at 11:00

        I’m so glad that the inretnet allows free info like this!

    Rispondi a Tilvia Cancel Reply