Pesto erbette
Primi

Trofie al pesto di erbette e ricotta

Erbette che passione. Erbette, ma che cosa sono? Dente di leone (o tarassaco), borragine, crescione, bietole, barba di frate, sono solo alcune delle più comuni e conosciute ma ogni regione ha le proprie. Per essere più chiari si tratta di verdure a foglia larga simili agli spinaci e alle bietole. Comunque non vi potete sbagliare perché al supermercato vendono i sacchetti con scritto “Erbette” grandi come cuscini ma non abbiate paura di fronte alla quantità perché una volta cotte spariscono nella padella e diventano una porzione per 3 persone. La voglia di preparare un pesto diverso dal solito è nata dall’esigenza di razionalizzare al massimo tempo e materie prime e cosa c’è di più pratico e veloce da preparare se non un pesto a base di verdure di stagione? Inoltre si mantiene a lungo nel frigorifero ed è meno stucchevole del classico pesto alla genovese. Considero i sughi pronti una sorta di “ciambella di salvataggio” in casi di totale repulsione verso i fornelli, così in questi giorni ne sperimenterò diverse varianti e condividerò con voi solo le più riuscite. Ad esempio il pesto con la cicoria è un esperimento mal  riuscito perché è così amaro che viene voglia di rabbrividire.

Ingredienti:

  • 500 gr di erbette già pulite
  • 10 noci
  • 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale qb
  • 50 gr di ricotta di pecora per condire

Pulite le erbette e fatele appassire in una padella con un filo d’olio per qualche minuto fino a quando non saranno ridotte. Lasciate freddare. In un mortaio mettete le erbette fredde e le noci. Lavorate con movimenti decisi fino a rendere le erbette una crema. Trasferite n una ciotola e amalgamate bene le erbette con olio e gli altri ingredienti. Trasferite in un vasetto sterilizzato e chiudete ermeticamente. Fate cuocere le trofie in abbondante acqua salata e condite con il pesto e la ricotta di pecora. Il pesto potete usarlo per completare dei crostini di pane con un’acciuga arrotolata o per farcire una torta salata ovvero aggiungendo al pesto 250 gr di ricotta, due uova, qualche zucchina saltata in padella e mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti. Mettete una base per torte salate in un teglia e farcite con il ripieno preparato come detto in precedenza. Cuocete in forno a 190°C per 30-35 minuti.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply Mavrick 8 luglio 2016 at 7:55

    This “free sharing” of inimooatfrn seems too good to be true. Like communism.

  • Reply http://www.kreditkartenonline.tech/ 19 ottobre 2016 at 18:18

    Thank you, miquelon, I was about to comment with the same viewpoint in relation to complainer #18 who wanted even more USA content because he didn’t think that the African photos were well known. Perhaps, #18 not in your part of the world, but those of us who take note of global events, not just events that happen in the one country (the super narcissistic USA), remember that photo particularly well. The US media needs to do its citizens a favour and cover more news events outside of its boundaries. Perhaps then, you won’t look like such fools to the rest of the world.

  • Reply landesbank berlin visa card amazon 19 ottobre 2016 at 18:20

    , and what I believe – it’s started from the top down. This is a pivotal election I believe for the Assemblies. As a matter of fact, this will have a direct impact on how future generations are impacted, and how the world is reached. We’ll see, come Thursday.Excellent work, and a great blog to boot.

  • Leave a Reply