Luoghi

Istruzioni per un Mojito perfetto

Mojito Cake Recipe

Il sole non si vede ma la sabbia è bollente. Si respira male e una cappa infernale di nuvole gonfie aleggia sopra le nostre teste ma non dà segnali di pioggia. Sono seduta su un comodo puf sotto un tendone bianco che sventola mosso dallo scirocco e intorno a me un gran via vai. I preparativi per la festa Bacardi sono in fermento: vedo spostare tavoli, posizionare casse che risuonano musica dance e l’odore di menta arriva forte e deciso. Non appena vengono aperti i bungalows la fila si crea e vengo rapita da un’ondata di profumo di lime, menta e rum e penso che estate e mojito vadano a braccetto e dopo questa giornata scopro che esistono diverse teorie l’origine del termine “Mojito”. Bagno TexasSecondo alcuni sarebbe legato al “mojo”, un condimento tipico della cucina cubana a base di aglio e agrumi, usato per marinare. Un’altra teoria lo lega alla traduzione della parola spagnola mojadito, che significa “umido”. Un’ultima ipotesi lo fa risalire l’etimologia della parola al termine vudù mojo, che significa “incantesimo”. Inoltre sembra difficile stabilire l’origine del Mojito: la credenza più diffusa lo fa risalire alla seconda metà del ‘500 ed era una versione preparata con aguardiente (rhum non invecchiato – letteralmente acqua di fuoco) di bassa qualità, lime, acqua, zucchero raffinato bianco di canna e una specie locale di menta, la hierbabuena. La bevanda inizialmente si pensava avesse proprietà curative e veniva utilizzata come rimedio per iil colera ma col tempo si arrivò alla versione conosciuta oggi a base di Rum bianco e in questo senso la storia del Mojito trova in BACARDÍ un protagonista fondamentale. Nel 1931 il rum BACARDÍ  viene infatti citato in molti cocktail book tra cui il Savoy Cocktail Book, come uno degli ingredienti della prima ricetta “ufficiale” del Mojito. Sta di fatto che io il Mojito l’ho sempre bevuto e ho spesso offeso i bar man perchè credo sia difficile trovare un Mojito ben fatto: quando troppo dolce, quando troppo forte, quando troppo leggero, quando troppo “acquoso”o a base di ingredienti di pessima qualità. Oggi almeno ho preso appunti sotto la direzione del Bartender Giacomo Stillitani invitato da Bacardi per mostrare e insegnare come preparare un Mojito perfetto.

Ingredienti per 1 Mojito:

  • 2 parti di Rum BACARDÍ Carta Blanca
  • 4 spicchi di lime
  • 12 foglie di menta fresca
  • 2 cucchiaini da tè zucchero semolato
  • 1 parte di soda/seltz

Schiacciare delicatamente il lime con lo zucchero. Aggiungere le foglie di menta dopo averle pressate leggermente tra le mani e strofinate sull’orlo del bicchiere. Riempire a metà il bicchiere con ghiaccio tritato, versare il BACARDÍ Carta Blanca e mescolare. Completare con altro ghiaccio tritato, uno spruzzo di soda e il rametto di menta.

Per la ricetta della Torta Cliccate sull’immagine.

[UFFICIO STAMPA MARTINI & ROSSI

Barbara Herlitzka, tel. +39 011.9419812, bherlitz@BACARDÍ.com

OGILVY & MATHER ITALY
Alice Cavalcoli, tel +39 349 0849867, alice.cavalcoli@ogilvy.com]

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply Latisha 11 ottobre 2016 at 9:06

    The abtiily to think like that shows you’re an expert

  • Reply http://www./ 3 novembre 2016 at 18:42

    I’m impressed! You’ve managed the almost impossible.

  • Reply http://www./ 4 novembre 2016 at 7:27

    You have touched upon ideas in this article, that under normal circumstances would never have been seen together. Thank you for such a different insight.

  • Reply http://www.hausratversicherung.tech/ 5 novembre 2016 at 8:05

    OMG, love! Must do a photo swap with you in the next year. Especially love the last photo of her, the one right before the coffee shots. And not that I need to lust over NYC anymore, but yeah!

  • Reply http://www./ 13 novembre 2016 at 18:01

    At first I was thinking, only in Florida could this guy suvivre and thrive. And then I started thinking, actually, we could use an Elvis in Charlotte. Warm beer in a seedy bar with a bunch of fanatics is a good dose of character, not to mention entertainment. Bring on the white jumpsuit!

  • Reply http://www./ 13 novembre 2016 at 20:12

    Wow. What a coincidence. last night i have the BIGGEST craving for cake, and not just any cake, but this kind of pastel in particular! I can never find cakes like the ones from Phoenix Bakery when I’m in Boston. it’s such a bummer. Damn, i’m going to have to check out this bakery soon!

  • Reply kredit report score chart league 12 febbraio 2017 at 17:26

    I actually wanted to send a brief note in order to express gratitude to you for all the wonderful information you are showing at this website. My extended internet search has finally been rewarded with excellent content to talk about with my partners. I would declare that many of us website visitors are very much blessed to exist in a fine network with very many lovely people with interesting hints. I feel truly lucky to have come across the webpages and look forward to tons of more pleasurable times reading here. Thanks a lot once again for all the details.

  • Reply http://www.generatefreegold.win/ 28 febbraio 2017 at 17:54

    Totalmente recomendable esta película, hay escenas que se le quedan a uno en la memoria para toda la vida… y, además, es una de esas joyas cinematográficas que se dan fuera de Hollywood, que realmente muestra situaciones que le pueden suceder a cualquier ciudadano de cualquier país y que sin poderes mágicos, ni ayuda de extraterrestres logra sobreponerse a sus circunstancias, sobre todo a las internas, que a veces pesan más que las externas.

  • Reply carver car 7 marzo 2017 at 12:04

    Nice, this was always a bit of a puzzle to me – thanks for clarifying!Although, I have seen someone hook up their DSLR as a webcam. I wonder if there are any risks with doing that? Like overheating for example?Do you know?I dont want to break my beloved new Canon T2i 550D hehehe!Gideon Shalwick

  • Leave a Reply