Dolci & Drinks

Treccia al cioccolato

Per me la treccia al cioccolato è il dolce della domenica: insieme al “Buccellato”, la treccia ha regnato indiscussa per lunghi inverni sulla tavola ed è uno di quei dolci  di cui ho sempre sottovalutato la complessità della preparazione. Pensavo fosse una sorta di “croissant” al cioccolato e glassa e non mi sono mai posta troppe domande. Adesso invece dopo aver fatto il mio tentativo avrei bisogno di una lezione di Igino Massari che a mestolate raddrizza il mio modo di approcciarmi ai dolci. La domanda che risuona nella mia testa è la stessa da giorni: la lievitazione perché non è avvenuta? Cara treccia ti ho messo in forno con la lucina accesa, ti ho coperta come si fa con un figlio e tu non hai lievitato? Perché? La lievitazione è avvenuta nella mia pancia sicuramente e il risultato nonostante fosse gradevole alla vista è rimasto mediocre all’assaggio. Ogni volta che  mi cimento con la lievitazione succede un disastro. Ricordo le svariati morti della pasta madre di cui sarei condannata per direttissima di omicidio colposo. Il problema della treccia al cioccolato è che richiede la doppia lievitazione e pensate voi se non lievita una volta figuriamoci ben due volte. Seguite alla lettera la ricetta e spero che vogliate condividere con me i vostri dubbi.

per l’impasto

  • 530 gr farina
  • 150 gr burro
  • 100 gr burro
  • 3 uova
  • 12 gr lievito birra fresco
  • 1 limone
  • 120 ml acqua

per il ripieno

  • 130 gr cioccolato fondente
  • 120 gr burro
  • 100 gr noci pecan
  • 50 gr zucchero a velo
  • 30 gr cioccolato amaro
  • 2 cucchiai zucchero

per finire

  • 40 gr miele
  • 30 gr fiori acqua arancio
  • 30 gr acqua

 1. Per prima cosa prepariamo l’impasto.Versiamo la farina, lo zucchero, il lievito dopo averlo sciolto in 6 gr di acqua tiepida e aggiungete la buccia grattugiata del limone. Inserite il tutto nell’impastatrice poi aggiungete le uova, il burro, e l’acqua e impastate per 8 minuti. L’impasto finale dev’essere elastico e piuttosto colloso. Copite con della pellicola e lasciate lievitare per 1h30 a temperatura ambiente e poi 2 ore nel frigorifero.

2. Prepariamo il ripieno: far sciogliete il burro con il cioccolato, aggiungete lo zucchero a velo e il cacao, mescolate bene e tenete al fresco per 10 minuti. Tritate grossolanamente le noci pecan.

3. Riprendete l’impasto, dividetelo a metà e stendete una metà in un rettangolo di circa 30x40cm. Spalmate con metà della crema di cioccolato, cospargete con 1 cucchiaio di zucchero e metà delle noci. Arrotolate sul lato più lungo, poi tagliate il rotolo per metà nella lunghezza. Intrecciate le due metà, e disponete la treccia in una teglia di 22x8cm foderata con della carta. Ripetete tutto ciò con l’altra metà dell’impasto. Lasciate lievitare a temperatura ambiente per 1h poi infornare a 190°C, per 30.40 minuti o fino a quando uno stecchino uscirà asciutto.

4. Scaldate leggermente il miele insieme all’acqua di fiori d’arancia e l’acqua, e spennellate le trecce appena sfornate.

( ricetta tratta dal Cavolino di Bruxelles )

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply