vaniglia
Dolci & Drinks

Gelato alla Vaniglia

Ricomincio con il gelato. Ricomincio dopo molta assenza con una consapevolezza nuova, con una mente diversa, un trasloco alle spalle, una bambina di 2 anni in azione e un compagno paziente ed esigente, unico ago fermo in questo turbinio di cambiamenti. Ricomincio con un gelato semplice come è semplice ciò di cui ho bisogno adesso. Una ricetta facile da fare pensando a chi affonderà il cucchiaino in quelle morbide palline di vaniglia aspettando che si lecchi in baffi per sorridere compiaciuta della riuscita. Il gelato è un’arte ed io quest’arte non la comprendo anche se la rispetto; non provo piacere a mangiare una palla fredda senza niente di solido, non comprendo nemmeno Bridget Jones che si “scofanava” vaschette intere di fronte alla TV. Non comprendo come si possa bramare per una roba inconsistente ma visto che in casa mia è amato più del gatto e viene nominato più spesso della parola “mamma” credo che sia giunto il momento di correre ai ripari controllando gli ingredienti. Praticamente guardando gli ingredienti si tratta di un pasto completo il gelato.

  • 400 ml di latte fresco intero
  • 200 ml di panna fresca
  • 70 gr di zucchero di canna demerara 
  • 5 tuorli
  • due strisce di buccia di limone
  • 2 baccelli di vaniglia

Procedimento con gelatiera:

Portate il latte a bollore, coperto, con 40 g zucchero, un pizzico di sale, la buccia di limone e i baccelli di vaniglia divisi a metà. Spegnete, rimuovete i semini dal baccello e rimetteteli (col baccello) nel latte. Fate riposare per alcune ore.
Sbattete i tuorli con lo zucchero rimasto fino a che siano spumosi. Aggiungete il latte riscaldato, mescolando con un cucchiaio di legno.
Fate cuocere la crema in una pentola a fondo spesso, a fiamma dolcissima, mescolando in continuazione. Quando la crema si è ispessita è pronta: considerate circa 8-10 minuti al massimo. Se la fiamma eccessiva, la crema impazzisce. Fatela raffreddare, eliminate la buccia di limone e il baccello di vaniglia. Mettetela in frigorifero fino all’indomani.
Alla crema unite la panna. Passate il composto in gelatiera, come da istruzioni.

 

Procedimento senza gelatiera:

 

  • In una casseruola portate ad ebollizione il latte con le bacche esauste della vaniglia (la polpa si usa successivamente);
  • In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e la polpa di vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso;
  • Raggiunto il bollore, eliminate le bacche di vaniglia e versate il composto di uova montate nel latte;
  • Con una frusta, sempre mescolando, portare a 85° (quasi bollore); munitevi di un termometro da cucina
  • Fate raffreddare completamente il composto;
  • Successivamente montate la panna e unitela al composto dal basso verso l’alto per evitare che si smonti;
  • Trasferite il composto del gelato alla vaniglia senza gelatiera in una ciotola d’acciaio e porre in freezer per almeno 3 ore senza mai girare.

 

Servite con il caramello.

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply