Browsing Category

Senza categoria

sfoglia_fichi
Senza categoria

Sfoglia di panino con crudo, fichi e ricotta

Fichi “I love you”. Fichi come siete cari. Vi ho comprati due volte quest’anno: la prima volta eravate buonissimi e non sono arrivati a casa. Nel tragitto ortofrutta – casa ne ho fatto una moderata indigestione considerando il costo. La seconda volta eravate particolarmente belli, grassi e lucenti ma non eravate saporiti. E anche voi costavate parecchio: 5 euro al kg. Sono rimasta con la voglia di fichi ma ho avuto la fortuna di incappare in due alberi a casa di amici e come nei migliori film non mi sono allontanata dai rami fino a quando non mi sono saziata. Quelli si che erano buoni, peccato che la stagione è già finita.

ficoPer tornare alla storia iniziale coi fichi grassi e lucenti ci ho preparato un antipastino buonissimo ovvero una “sfoglia con fichi, crudo e ricotta“. Ecco come fare. Ingredienti:

  • 1 rotolo pasta sfoglia quadrata
  • parmigiano reggiano qb
  • 4 fichi sbucciati
  • 5 fette crudo
  • 3 cucchiai ricotta vaccina
  • sale 
  • pepe

Per prima cosa prendete e stendete la soglia. Cospargetela di grana grattugiato e tagliatela a rettangoli 5 cm X 7 cm. Accendete il forno a 180° e mettete da parte fino a quando il forno non si sarà riscaldato. In una ciotola lavorate la ricotta col sale e pepe fino a quando non si sarà ammorbidita. Sbucciate i fichi e tagliateli in 4 fettine e mettete da parte. Infornate per 15 minuti. Estraete e vedrete che la sfoglia sarà pronta da farcire in questo ordine: ricotta, crudo e fico. Servire tiepide. Il giorno dopo fanno schifo. :)

pomarola01
Primi, Senza categoria

Pomarola Toscana

Mia madre mi ha riempito il frigorifero di pomodori dell’orto. Ne ho di ogni varietà, grandezza e colore e sono tanti, forse troppi. Inizialmente avevo pensato di farne un uso quotidiano anche se io non amo il pomodoro crudo. Poi ho aperto il sacchetto e mi sono accorta che la pioggia, così forte ed incessante, ha segnato i piccoli frutti con dei tagli precisi e profondi. A quel punto ho dovuto salvarli e li ho usati per preparare la “pomarola toscana” semplice, estiva, gustosa e la sa fare anche un bambino. Cuoce a lungo e emana profumo. Si può mettere in barattoli e surgelare. Si mantiene in frigo per diversi giorni e con uno spaghetto al dente, una spruzzata di parmigiano e un filo di olio a crudo è il piatto più buono e genuino che si possa avere in tavola.

Ingredienti:

  • 1kg di pomodori freschi ben maturi (tipo San Marzano o Fiorentini ma viene buonissima anche con quelli Cuore di bue)
  • 1 cipolla bianca
  • 2 carote
  • 1 stocco di sedano
  • 10 foglie di basilico
  • sale q.b

Mettete in una pentola un filo d’olio e fate soffriggere cipolla, carota e sedano per qualche minuto. Aggiungete i pomodori con la buccia precedentemente tagliati a tocchettoni e fate cuocere per circa 45 minuti / 1 ora a fuoco basso con un pizzico di zucchero, sale ed un goccio di latte. Quando il sugo si sarà ristretto passarlo nel passaverdure e farlo freddare. Aggiungere il basilico e mettere in frigo.

pomarola_00

uova_pesto
Secondi, Senza categoria, Vegetariano

Uova al Pesto

Mi pungono gli occhi. Ho il trucco addosso di ieri. Ho i capelli sciolti e non mi riconosco. Al lavoro stamani è successo di tutto ma sono sopravvissuta. Ho il cuore che mi batte nel naso e sono tornata a casa non pensando minimamente a te caro Dap. Poi facendo zapping su internet ho trovato un piatto scenografico e colorato come piacciono a me e raccogliendo le ultime forze ho buttato un uovo dentro l’acqua che bolliva e ho aspettato. E mentre raccoglievo le foglie di basilico mi sono dimenticata del tempo che passava e non è venuto un uovo molto “bavoso” come sarebbe stato indicato per la ricetta. Quindi voi contate solo 6 MINUTI e poi toglietelo. Se volete, potete anche mettere le uova in acqua fredda e poi accendere il fuoco e portare l’acqua a ebollizione. In questo caso, però, ricordatevi di far cuocere le uova per un minuto in meno rispetto ai tempi indicati sopra (quindi 7-9 minuti): così facendo si diminuisce il rischio di rottura del guscio.

Igredienti (per 2 persone):

  • 2 uova sode 
  • 2 fette pane tostato
  • 4 cucchiai di basilico 
  • sale
  • pepe
  • basilico per decorare

Per prima cosa mettete l’uovo nell’acqua bollente. Tostate il pane e raccogliete il basilico. Su una fetta di pane adagiate le uova e tagliatele a metà. Coprite col pesto e decorate con le foglie di basilico. Per la ricetta del pesto andate qui:

http://dinnerandpics.com/primi/trofie-al-pesto/

Bellina vero questa ricetta?

Carne, Pesce, Secondi, Senza categoria

Insalata di Gamberetti e Pancetta Croccante

INSALATA_GAMBERETTI

Questa settimana visto che è iniziata dolorante e non posso muovermi cerco di mangiare light e pesce quanto posso. Devo dire che da quando passo tanto tempo in cucina mi sono accorta che i ricettari non sono mai precisi sui tempi di cottura. Ad esempio adesso che sto preparando una vellutata per stasera la ricetta indica 15 minuti per far cuocere le patate.. ma io dico, ma lo sapete giornalisti da strapazzo che anche se immergo la patata tagliata a julienne in 15 minuti non bolle nemmeno l’acqua!? Torniamo a noi e a questa insalata variante non dietetica ma buona.

Ingredienti:

  • 400 g di gamberetti sgusciati
  • 1 limone, 80g di pancetta
  • olio extravergine di oliva q.b
  • 100g di misticanza
  • aceto balsamico q.b
  • 20g di zucchero semolato
  • sale q.b

Marinare i gamberetti in una ciotola con dell’olio extravergine, il succo e la scorza di limone grattugiata. Scottare i gamberi in padella per un paio di minuti. A parte, in una padella antiaderente far abbrustolire la pancetta senza aggiungere ulteriori grassi. Far ridurre in un pentolino l’aceto balsamico con lo zucchero. Condire la misticanza con l’olio, il sale, la riduzione di aceto balsamico e poi unire i gamberi. Mescolare delicatamente, guarnire con le fette di pancetta croccante e poi servire.