Browsing Category

Vegetariano

insalata_pomodori
Secondi, Vegetariano

Insalata caprino con erbette e pomodori secchi

Prima di andare al mare un’insalata ti può sfamare io invece vado a lavorare. Ho il frigo che esplode di verdure e forse ho esagerato. Ho passato più di mezz’ora a imbarcare verdura e frutta nel carrello come se stesse per arrivare un periodo di carestia. La verità è che mi sono svegliata promettendomi di rinunciare alla carne il più possibile ed effettivamente il costo della spesa si è dimezzato quindi posso pensare che ci sia un doppio guadagno nel portare avanti questa scelta: di salute e di risparmio. Ho scelto le verdure in base alle ricette vegetariane che vorrei trovare il tempo di fare in settimana ma oggi, un pò perché sono di fretta, un pò perché mangiare insalata è sempre una buona idea ho gustato felicemente questo piatto preparato da Berto in un momento in cui avevo scioperato in cucina.

Ingredienti:

  • insalata mista : rucola, valeriana, misticanza
  • pomodori secchi
  • formaggio caprino con erbette
  • acciughe (se vi piacciono)
  • olio
  • sale qb

Sciacquare i pomodori secchi ( i miei non sono sott’olio) e tagliare a dadini. Tagliare a dadini il caprino e lavare e asciugare l’insalata. Vi ricordo l’importanza di comprare insalata da lavare ed evitare quella già imbustata. Salare a piacere. Poco direbbe il medico. Olio e acciughe se vi piacciono.  Tutto qui.

insalata
Secondi, Vegetariano

Insalata mista estiva

Ci sono cose che non mi vanno giù. Ci sono giorni che non ne posso più della routine. Ci sono giorni che cucino come se non ci fosse un domani e altri che mi nutro di una galletta di riso facendo la scarpetta nel Philadelphia direttamente con la testa nel frigorifero. Ci sono giorni che mi sento “crudista”, altri animalista, altri vegetariana, altri ingollo cibo senza pensare alla provenienza e alle lobby che governano. D’estate sono più portata verso il crudismo e d’inverno bollirei anche le ciabatte da gustare di fronte al caminetto. Non so se essere preoccupata per il mio bipolarismo verso la scelta del cibo o essere orgogliosa per non essere una fanatica dell’alimentazione. Denominatore comune di questo preambolo rimane l’appetito costante e la voglia di variare. Oggi mi sento crudista e di buona leva ho pulito tutte le verdure presenti in questa insalata.

Ingredienti:

  • 2 carote
  • 1 costola sedano
  • 5 ravanelli
  • 1 finocchio
  • rucola
  • olio 
  • sale
  • limone

NB  Acquistare la verdura da tagliare e lavare è la scelta migliore per 5 motivi.

Plastica:

il contenitore, che sia vaschetta o sacchetto e’ generalamente di plastica. La plastica contiene BPA, una sostanza tossica che si deposita , in questo caso, sulle verdure .

Lavaggio:

queste verdure sono lavate con l’utilizzo di soluzioni disinfettanti e trattate con anidride solforosa (E220), che aiuta a mantenere un aspetto fresco alle verdure.

Conservanti

E220 e’ un conservante che può causare reazioni allergiche e intolleranze alimentari . Esso favorisce il processo inibitorio delle vitamine B1 e la B12.

Confezionamento:

le verdure imbustate, vengono tagliate e lavate. Se questo processo viene effettuato molto tempo prima di mangiarle, esse perdono in sostanze nutrienti

Conservazione

Le buste utilizzate dall’industria ostacolano la penetrazione dell’ossigeno e la fuoriuscita di anidride carbonica.

La verdura subisce quindi un processo di “invecchiamento precoce” e si accentua il proliferarsi di muffe e microorganismi putrefattivi, dato che l’evaporazione dell’acqua verso l’esterno e’ impedita dalla plastica.

[credits: in modo naturale]

_MG_4791

uova_pesto
Secondi, Senza categoria, Vegetariano

Uova al Pesto

Mi pungono gli occhi. Ho il trucco addosso di ieri. Ho i capelli sciolti e non mi riconosco. Al lavoro stamani è successo di tutto ma sono sopravvissuta. Ho il cuore che mi batte nel naso e sono tornata a casa non pensando minimamente a te caro Dap. Poi facendo zapping su internet ho trovato un piatto scenografico e colorato come piacciono a me e raccogliendo le ultime forze ho buttato un uovo dentro l’acqua che bolliva e ho aspettato. E mentre raccoglievo le foglie di basilico mi sono dimenticata del tempo che passava e non è venuto un uovo molto “bavoso” come sarebbe stato indicato per la ricetta. Quindi voi contate solo 6 MINUTI e poi toglietelo. Se volete, potete anche mettere le uova in acqua fredda e poi accendere il fuoco e portare l’acqua a ebollizione. In questo caso, però, ricordatevi di far cuocere le uova per un minuto in meno rispetto ai tempi indicati sopra (quindi 7-9 minuti): così facendo si diminuisce il rischio di rottura del guscio.

Igredienti (per 2 persone):

  • 2 uova sode 
  • 2 fette pane tostato
  • 4 cucchiai di basilico 
  • sale
  • pepe
  • basilico per decorare

Per prima cosa mettete l’uovo nell’acqua bollente. Tostate il pane e raccogliete il basilico. Su una fetta di pane adagiate le uova e tagliatele a metà. Coprite col pesto e decorate con le foglie di basilico. Per la ricetta del pesto andate qui:

http://dinnerandpics.com/primi/trofie-al-pesto/

Bellina vero questa ricetta?

fiori_fritti
Secondi, Vegetariano

Fiori Fritti

E’ la seconda volta che compro i fiori di zucca (zucchina) e questa volta mi sono promessa di non dimenticarmi di loro in frigo. Mentre con un tocco delicato li pulivo e mi facevo aiutare dai tutorial per non combinare disastri ho pensato a quanto sia buffo che mangiamo i fiori di una pianta. Vero è che hanno un sapore buonissimo ed io li adoro ripieni di mozzarella e acciughe come li ho mangiati spesso a Roma o in forno ripieni di carne come mi ha insegnato mia mamma. Ho inoltre scoperto che  i fiori di zucchina sono maschi e femmina: i maschi sono quelli che crescono da soli, in mezzo alla pianta, mentre quelli di sesso femminile crescono attaccati all’inizio della zucchina. Mentre i fiori femmina sono buoni da mangiare in umido quelli maschi, di forma allungata, sono ottimi fritti in padella dopo averli passati in una pastella leggera. Ecco come ho fatto io.

Ingredienti (per 2 persone affamate):

  • 10 fiori
  • olio per friggere
  • 200 ml di birra chiara
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio olio 
  • pizzico sale
  • 125 gr farina

In una ciotola mettete un pochino di farina setacciata, al centro versate due cucchiai di birra, l’olio, i tuorli, aggiungete un pizzico di sale, mescolate senza sbattere incorporando a poco a poco la farina e, sempre mescolando piano, unite la restante birra. Coprite e lasciate riposare la pastella in luogo tiepido per circa 2 ore. Quindi con delicatezza incorporate all’impasto 2 albumi montati a neve.Eliminate il pistillo dai fiori di zucca facendo attenzione a lasciare intatto il fiore. Scaldate l’olio e tuffate i fiori dopo averli imbevuti velocemente nella pastella. Salate e servite caldi. 

fiori01