torta asparagi
Antipasti & Spuntini

Torta Asparagi e Zucchine

Torta salata asparagi e zucchine per rimanere sul verde. Ho ricevuto il divieto di comprare di nuovo gli asparagi. Forse ho esagerato. Il fatto è con la scusa che sono di stagione per quanto siano “cari” (9 Euro al Kg) ne ho approfittato per cucinarli un giorno si e un giorno si. Sono partita dalle ricette più banali fino a nascondere le punte nell’insalata. Dopo dieci giorni a base di ricette verdi ho terminato la carrellata con la Torta Asparagi e Zucchine. Il procedimento è semplice ma gli ingredienti si prestano a diversi tempi di cottura quindi non buttate tutto nella pentola che bolle e ve ne andate a farvi la doccia. Assicuratevi di avere una teglia dove mettere la torta una volta preparato il composto e non fate come me che avete due pirofile: una per una cenetta a due e l’altra per sfamare l’intero quartiere.

Ingredienti:

  • un mazzo di asparagi
  • 4 zucchine
  • 4 patate
  • trito menta, origano, timo, maggiorana
  • 3 uova
  • 1 rotolo pasta sfoglia
  • 200 gr ricotta salata
  • 100 ml panna fresca
  • sale
  • pepe

Lessate le patate in acqua salata, sbucciarle e passarle ancora calde nello schiacciapatate. Lessate anche gli asparagi a parte perché hanno tempo di cottura diverso dalle patate. Nel mentre saltate le zucchine tagliate a rondelle in una padella con poco olio e fate cuocere a fuoco dolce con qualche foglia di basilico per circa 10′. In una ciotola sbattete le uova con la panna ed la ricotta grattugiata, aggiungendo sale e pepe. In una terrina versate le patate passate, gli asparagi frullati, il composto di uova e ricotta e amalgamate bene il tutto. Quando si saranno freddate aggiungete le zucchine nell’impasto e amalgamate. Imburrate un stampo, meglio se a cerniera, foderarlo con la pasta sfoglia e bucherellarne il fondo. Riempite la sfoglia con il ripieno preparato. Pressate il ripieno in modo da livellarlo bene e ripiegate i bordi della pasta sfoglia verso l’interno. Mettete nel forno già caldo (200°) per circa 20 minuti.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply